GRAZIE A DIO

di François Ozon

PROSSIMAMENTE

FILM DELLA CRITICA - SETTEMBRE 2019

Motivazione: Le vittime d'abuso sessuale di un sacerdote trovano, anni dopo, il coraggio di fare sentire la loro voce: François Ozon ricostruisce con un film di fiction fatti realmente accaduti, e segue il modo con cui la "parola liberata" si propaga, mette alla prova le vittime, agisce sui loro rimossi, #metoo dopo #metoo. Un film scarno, secco, scritto con sottigliezza, in grado di quantificare il peso - anche intimo, esistenziale - della verità.

GENERE: Drammatico
ANNO: 2018     PAESE: Francia     DURATA: 137 min
REGIA: François Ozon
ATTORI: Melvil Poupaud, Denis Ménochet, Swann Arlaud, Eric Caravaca, François Marthouret, Bernard Verley, Josiane Balasko, Hélène Vincent, François Chattot, Frédéric Pierrot, Aurélia Petit

Alexandre Guérin è un giovane padre di famiglia, che vive nella zona di Lione. Un giorno andando in chiesa scopre che padre Preynat, il prete che abusò di lui quando era bambino, è tornato in zona e continua a stare a stretto contatto con i bambini. Di fronte al muro di silenzio dei superiori ecclesiastici di padre Preynat, Alexander decide di riunire le forze con altre due vittime dei suoi abusi, François e Emmanuel, per testimoniare contro di lui e far vincere la giustizia.

Sinossi da cinematografo.it

IL CORAGGIO DI UNA VERITÀ INCONFESSABILE

SCHEDA DEL FILM DA
ACEC - Sale della Comunità

Approfondimento Pastorale del film GRAZIE A DIO di François Ozon
a cura di Arianna Prevedello