TORNA NELLA NOSTRA SALA

IL MIGLIOR REGALO

di Juan Manuel Cotelo

ORARI: venerdì 29 marzo ore 16.00
BIGLIETTO € 4,00  

ORARI: sabato 30 marzo ore 18.45
domenica 31 marzo ore 21.00
BIGLIETTO € 5,00
 

VISITA IL SITO DEL FILM,
E
 SCOPRI TANTO ALTRO ANCORA

LA FORZA DEL PERDONO NARRATA NEL FILM
"IL MIGLIOR REGALO"

ascolta l'intervista su RADIOPIÙ+
radio web a servizio della Diocesi di Roma
www.radiopiu.eu

GENERE: Tra commedia e dramma. Tra fiction e realtà. Come la vita stessa
ANNO: 2018     PAESE: Spagna     DURATA: 107 Min
REGIA: Juan Manuel Cotelo
ATTORI: Juan Manuel Cotelo, Santi Rodríguez, Carlos Aguillo, Inés Sájara, Carlos Chamarro, Claudia Durán, Paco Estellés, Alejandro Navarro, Charo Gabella, Jorge García

Qualcuno sta per uccidere qualcun'altro. E purtroppo non è solo un film.
Ci arrendiamo... o cerchiamo un altro lieto fine?
Esiste un'arma capace di porre fine a qualsiasi conflitto.
L'hanno già usata in Francia, Spagna, Irlanda, Messico, Colombia, Ruanda... e funziona sempre. Il suo potere costruttivo è illimitato. E, inoltre, è gratuita.
Ma bisogna essere molto coraggiosi per usarla.
I greci lo chiamano "hyper-don": IL MIGLIOR REGALO.


La storia del film "Il miglior regalo" inizia durante le riprese dell'ultima sequenza di un western. Tutto sembra esser pronto ma all'ultimo momento il regista decide di modificare lo script classico dove il buono uccide il cattivo. Non convinto che la vendetta sia l'unico modo per dare una buona fine al suo lavoro, l'artista decide allora di intraprendere un viaggio nel mondo alla ricerca di una migliore soluzione, per sconfiggere qualsiasi guerra, perché il tema della vendetta diventi il tema del perdono.
"Il miglior regalo" è un documentario del regista spagnolo Juan Manuel Cotelo, già autore di pellicole come "Terra di Maria" nel 2013 e "Footprints - Il Cammino della Vita" del 2016.
Questo è un documentario basato interamente sulla verità, la verità di quelle persone che hanno subito delle perdite durante il genocidio in Ruanda o nelle guerriglie in Colombia; verità di chi si è sporcato le mani con il sangue di innocenti e che, a distanza di anni, vogliono mettere a nudo le proprie coscienze. Non risparmiando alcun dettaglio delle crude vicende, il regista vuole così divulgare un messaggio di riconciliazione, in questi tempi dove l'odio verso gli altri, soprattutto i più deboli, sta dilagando.
Come spiega il regista spagnolo le storie del film "Il miglior regalo" sono miracoli, frutto di gesti di pace, dove il cuore di chi ha ricevuto il perdono ricomincia a battere.
Il film è stato scritto dallo stesso regista Juan Manuel Cotelo con la partecipazione di Alexis Martínez. A prestare la voce per il doppiaggio nella versione italiana di due dei personaggi della pellicola è stato chiamato l'attore Giovanni Scifoni.

da ecodelcinema.com

"Perdono i terroristi che vollero uccidere me e mia madre quando avevo solo 12 anni.
Quella bomba ci amputò gambe e braccia... ma i nostri cuori rimasero puri, sani, forti e senza le terribili ferite dell'odio. Non lasceremo mai ai nostri figli l'eredità del rancore." Irene Villa, vittime del terrorismo in Spagna. 

Tim Guénard fu abbandonato da sua madre all'età di 3 anni. Poco dopo, suo padre lo picchiò tanto da mandarlo in coma. Cresciuto con il desiderio di vendetta, divenne Campione Nazionale di Pugilato in Francia... ma assicura che il perdono è stato il suo combattimento più difficile e bello. 

Gli intellettuali e i politici diffusero per decenni odio e divisione fra i ruandesi. E questo culminò con un selvaggio genocidio nel 1994.
La violenza sembrava non avere fine... finché non si applicò un metodo ancestrale, capace di portare pace e riconciliazione fra i nemici. Lo chiamano "Gacaca"... e funziona. Un miracolo? 

È possibile perdonare il tradimento di tua moglie o di tuo marito? È possibile che questo perdono generi un miracolo? La storia di Francisco e Gabi è la risposta tangibile a queste due domande.